La Focaccia (alta idratazione, bassa lievitazione)

Ultimamente sono in pieno trip da focaccia. Quando posso, mi piace impastare di mattina e averla pronta per pranzo, da farcire con qualche salume o da mangiare così…semplice.
La adoro…ed è versatilissima, perchè la potete arricchire come meglio credete: olive, pomodorini, cipolle… (mmm…bontà!).

focaccia1

Questa focaccia ha una consistenza perfetta, morbida dentro e croccante fuori.
Credo che l’alta idratazione aiuti parecchio in questo.
Infatti, a seconda della quantità di farina, uso il 70/80 % di acqua.
Ad esempio, per 400 grammi di farina uso circa 280/300 gr di acqua (4×7=28).
Anche la quantità di lievito è abbastanza facoltativa…più tempo avete a disposizione, meno lievito potete usare…e sicuramente migliore sarà il risultato.
In questo caso avevo a disposizione solo 3 ore circa quindi ne ho usato un po’ più del solito.

Vi lascio le foto, che rendono più delle mie parole, e la ricetta per una focaccia di media grandezza.

focaccia2

Ingredienti :

  • 200g farina 0
  • 200g farina manitoba tipo 0
  • 300g acqua
  • 10g sale
  • 1 cucchiaio olio evo
  • 20g lievito madre essiccato

Preparazione :

In una ciotola (sceglietela grande perchè poi lascerete direttamente qui a lievitare) mescolate la farina con il lievito e aggiungete piano piano l’acqua,impastando con una spatola o un mestolo, fino a completo assorbimento. A metà di questo procedimento aggiungete anche il cucchiaio d’olio. Alla fine unite il sale. Lavorate bene con la spatola l’impasto

Mi raccomando: il composto deve amalgamarsi ma deve essere morbidissimo, quasi appiccicoso, non liquido però. Non dovrete ottenere il classico panetto, quindi non spaventatevi. 🙂

Per farvi capire, è il metodo che usa Bonci per la sua focaccia, sicuramente troverete immagini e video in rete per chiarirvi le idee. 

Coprite con un panno la ciotola e fatela riposare per un’oretta e mezza (fino a raddoppio del volume) nel forno spento ma con la luce accesa.

Trascorsa quest’ora, staccate l’impasto dalla ciotola e trasferitelo su una teglia ben oliata.
Allargatelo con le dita su tutta la superficie della teglia e mettete a ri-lievitare nel forno spento con la luce accesa per un’altra oretta.

Trascorso il tempo, tirate fuori la teglia, accendete il forno a 220° e aspettate che raggiunga la temperatura.

Nel frattempo, condite la focaccia con olio evo e sale grosso (potete aggiungere il rosmarino se vi piace).
Affondate le vostre dita nella focaccia per formare le classiche “fossette”. 🙂

Fate cuocere per circa 20 minuti. Fate raffreddare e poi tagliate e mangiate questa bontà!

CIMG1804blog

Alla prossima !!!

21 pensieri su “La Focaccia (alta idratazione, bassa lievitazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...