Il mio Taste of Roma 2014

Come promesso, condivido con voi la mia prima esperienza da foodblogger al Taste of Roma 2014, al quale ho partecipato poco più di una settimana fa!

Taste of...blog

Che dire, è stata una bella esperienza…soprattutto perchè mi sono sentita parte di questa grande famiglia di appassionati di cucina che abita il web! Ho potuto vivermi la manifestazione abbastanza in tranquillità poichè quel giorno a pranzo l’ngresso era riservato ad invitati e stampa, quindi niente calca o file interminabili negli stand.
Lo scopo della cosa era quello di far conoscere ad un vasto pubblico la cucina di alcuni degli chef più blasonati della capitale, come Heinz Beck de “La Pergola” e Cristina Bowerman de “Glass Hostaria”. Si poteva, appunto, per pochi euro  acquistare una piccola porzione dei loro piatti. Se dico piccola, credetemi,è perchè era davvero piccola. In più si potevano conoscere altre varie aziende “mangerecce” e “beverecce” e degustare i loro prodotti.

Però…però…ho delle critiche da fare. Una agli organizzatori. Io, come vi dicevo, non ho pagato l’ingresso in quanto sono entrata con la stampa ma so che se fossi andata per conto mio, in un qualsiasi altro momento, avrei dovuto pagare solo per entrare 16 euro. Poi fare una fila interminabile per assaggiare i piatti e anche lì pagare. Non è che siano andati molto incontro alla gente “comune”, se questo era lo scopo. Boh, insomma, ci sono rimasta male.
Ho anche avuto il “piacere” di conoscere un’addetta dell’ufficio stampa di una famosa casa produttrice di pasta la quale, dopo un breve colloquio, mi ha proposto di scriverle, una volta tornata a casa, perchè avrebbe potuto mandarmi delle cosine da provare (per il blog e per recensirle, avevo capito io)…salvo poi rimangiarsi tutto via mail. Simpaticona.

Poi vabbè, se avete imparato a conoscermi almeno un po’, avrete capito che tipo sono e cosa mi piace mangiare. Non sono una da chef blasonati e ristoranti stellati. Apprezzo la cucina genuina,le cose semplici e i piatti belli abbondanti! Non bado tanto alla forma quanto alla sostanza. Un po’ per tutte le cose importanti della vita. Quindi ho apprezzato molto assaggiare i ravioli del Pastificio Secondi e il panino ripieno di bontà dell’ Ape Romeo.

Taste for blog

Credo di aver detto un po’ tutto… chissà, magari il prossimo anno tornerò…o magari no.
Magari vi recensirò la sagra della porchetta di Ariccia…e lì si che ci sarà da leccarsi i baffi! 🙂

Alla prossima,

Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...